Padova: La battaglia contro spaccio e degrado

L’ordinanza anti-droga fa la prima vittima

maximulta a un cocainomane

Alla mattina il sindaco Zanonato firma, al pomeriggio i vigili applicano le nuove norme. L’uomo ha un mese di tempo per decidere se andare al Sert o pagare 500 euro
Un padovano di 46 anni è il primo multato dopo l’ordinanza antidroga firmata oggi dal sindaco Flavio Zanonato. L’ordinanza prevede una sanzione di 500 euro per chiunque acquista o riceve sostanze stupefacenti in aree pubbliche o aperte al pubblico “insistenti in zone residenziali” a Padova. L’uomo è stato visto da una pattuglia della polizia municipale oggi pomeriggio mentre stava preparando una dose di cocaina in una zona non lontana dalla stazione ferroviaria.

“Abbiamo elevato questa sanzione – ha detto Maria Luisa Ferretti, vice comandante della polizia municipale – in applicazione dell’ordinanza firmata oggi dal sindaco Zanonato. La persona multata ha tempo 30 giorni per fare richiesta di essere inserita in un programma di riabilitazione. Una richiesta che gli permetterebbe di evitare la sanzione di 500 euro”.

Flavio Zanonato, ha firmato l’ordinanza antidroga nel pomeriggio. La norma voluta dal sindaco sanziona con una multa di 500 euro chiunque contravvenga il divieto di “acquistare o ricevere sostanze stupefacenti o psicotrope nelle aree pubbliche o aperte al pubblico insistenti in zone residenziali a Padova”. L’ordinanza vieta inoltre di “consumare le sostanze in luogo pubblico o aperto al pubblico”. Il provvedimento è immediatamente esecutivo.

“È un piccolissimo strumento per combattere lo spaccio e la distribuzione di droghe – ha detto Zanonato -, sostanze che distruggono i nostri giovani. Come previsto dal decreto Maroni, proviamo a dare un contributo: è un’arma in più sul difficile versante della lotta alle dipendenze. Non ci occupiamo in questa ordinanza – ha spiegato – degli spacciatori perchè chi vende droga è già sanzionato con multe da migliaia di euro ed anni di carcere dalla legge ordinaria. L’ordinanza prevede in alternativa alla multa da 500 euro la possibilità di ovviare alla sanzione amministrativa con un percorso di recupero al Sert”.

Gli attivisti del centro sociale Pedro, intanto, hanno annunciato per mercoledì sera nelle piazze una maxi “spinellata” di protesta. “Questa ordinanza è fumo negli occhi – spiega Max Gallob, leader del centro sociale Pedro – e noi questo fumo lo soffieremo in faccia a Zanonato ed alla sua Giunta. Non è con i divieti che si rende Padova più sicura”.

Proprio riguardo all’iniziativa del centro sociale, Zanonato ha detto: “Max Gallob probabilmente non sa che se si autodenuncia per il consumo di sostanze stupefacenti in piazza contravviene all’ordinanza. Magari per ragioni di opportunità non viene immediatamente sanzionato, però dà la facoltà al Prefetto di sospendergli la patente di guida da un mese a un anno”.

da Il Mattino di Padova

Annunci

Pubblicato da

diarioelettorale

Webmaster, divulgatore e commentatore non compulsivo.

Un pensiero riguardo “Padova: La battaglia contro spaccio e degrado”

  1. E a che cosa serve questa legge?A farli smettere di drogarsi?Quello se ne sbatte le P…le dei 500 euro di multa…e di Zanonato che le fa pure.Non li paga e basta.Se lo ribeccano di nuovo a drogarsi che gli fanno?Un’altra multa perche’ si drogava?E lui non paga lo stesso…e le casse del comune rimangono vuote lo comunque….Quella è gente che non ha nulla da perdere,ci vuole ben altro che un provvedimento sanzionatorio nei confronti di tali individui.Sperare invece in una dosa tagliata male è meglio.E poi lasciatemi dire a Padova hanno eletto Zanonato?Che se lo tengano.E sopratutto non si lamentino..i Padovani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...