Pompei, in auto con una trans, multato

3/28/2009 – Pompei

Non si ferma il lavoro della polizia municipale teso al rispetto delle ordinanze contro la prostituzione e l’accattonaggio emanate dal sindaco di Pompei Claudio D’Alessio.

In due giorni sono state elevate ben nove contravvenzioni e questa volta nella rete degli agenti della Municipale è finito anche un uomo residente in provincia di Salerno pizzicato in compagnia di una “trans”. Sabato e domenica gli agenti hanno controllato tutte le zone dove è particolarmente diffuso il fenomeno del meretricio ed hanno scoperto e multato sei donne (per un importo complessivo di 3mila euro) e un uomo della provincia di Salerno che si è visto recapitare una contravvenzione di 500 euro perché fermato in atteggiamenti intimi in compagnia di un”viados”.

Il lavoro dei vigili urbani non si è limitato solo ad arginare il fenomeno della prostituzione: la loro attenzione si è concent r a t a a n c h e n e l l a l o t t a all’accattonaggio. Gli agenti hanno multato due nomadi che chiedevano l’elemosina nella piazza antistante la Basilica della Madonna del Rosario infastidendo con continue richieste di denaro turisti e residenti. Nella serata di domenica la polizia municipale ha anche sequestrato circa 950 cd venduti illegalmente da un extracomunitario che si è dileguato tra la folla. Entrambe le disposizioni del sindaco per arginare i fenomeni della prostituzione in strada e la petulanza degli elemosinanti sono entrate in vigore lo scorso febbraio.

Nel provvedimento contro le prestazioni a luci rosse il sindaco ordina “il divieto di esercitare attività di meretricio con qualunque modalità e comportamento, nei luoghi pubblici, spazi aperti o visibili al pubblico, con particolare riferimento dove è maggiore il rischio di incidenti stradali. Se “il cliente” è a bordo di un veicolo la violazione si concretizza anche con la semplice fermata al fine di contattare il soggetto dedito al meretricio”.

La violazione dell’ordinanza, dunque, comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria di 500 euro e il sequestro cautelare d ell’ automobile. Dopo l’emanazione delle disposizioni del sindaco gli agenti della polizia municipale sono passati all’azione negli ultimi fine settimana.Sinora, tuttavia, a cadere nelle maglie della disposizione erano state soprattutto le passeggiatrici. Ma questa volta nella rete è finito anche un uomo della provincia di Salerno.

M. P.

da insomma.it

Annunci

Pubblicato da

diarioelettorale

Webmaster, divulgatore e commentatore non compulsivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...