Ordinanza anti-burqa, decidera’ Maroni

FERMIGNANO (PESARO URBINO) – E’ approdata sul tavolo del ministro dell’Interno Roberto Maroni, cui la Prefettura di Pesaro si è rivolta per un parere, un‘ordinanza anti-burqa del sindaco leghista di Fermignano Giorgio Cancellieri, che è anche candidato alla presidenza della Provincia di Pesaro Urbino. Fermignano è l’unico comune delle Marche (ultima propaggine della ‘Padania’ nelle carte geografiche della Lega Nord) retto dal partito di Bossi. Cancellieri, medico di base, è sindaco di 8.670 abitanti, il 14% immigrati (37 le etnie) con la comunità più popolosa rappresentata da 500 marocchini.

“Non volevo quasi crederci – dice – quando ho scoperto che quattro o cinque donne musulmane girano per il paese, anzi nel mio quartiere, San Silvestro, con il velo integrale“, il burqa appunto. “Una roba da Medioevo, una vessazione inaudita nei confronti delle donne, anche se motivata da una fede religiosa: ho provato un profondo sentimento di rabbia e ho deciso di fare qualcosa”.

La gestazione dell’ordinanza, nata con il pacchetto sicurezza del Governo e articolata in sette punti, divieto di bivacco compreso, è stata piuttosto faticosa. Il testo originario, spiega il sindaco, “faceva riferimento esplicito al burqa e all’hijab. Ma la Prefettura, in un incontro anche con i vertici delle forze di polizia, ha avanzato riserve su una scelta che poteva sembrare ispirata da xenofobia. Così ho scritto una seconda ordinanza, trasmessa al prefetto e da questi al ministro”. Il nuovo testo vieta l’accesso a “edifici scolastici e comunali, banche ed esercizi commerciali e alle manifestazioni pubbliche con indosso qualsivoglia copricapo, anche a carattere religioso, che copra il volto e renda difficoltoso il riconoscimento“.

Una versione soft, viste le recenti bocciature di iniziative analoghe (come nel comune friulano di Azzano Decimo) sulla quale però, precisa oggi una nota, “la Prefettura di Pesaro non ha già espresso definitive valutazioni. L’ordinanza è stata infatti inviata, al fine di acquisirne il parere, al ministero dell’Interno, in ottemperanza alle procedure previste da disposizioni ministeriali attuative della legge 125 del 2008″. Cancellieri tuttavia è ottimista: “sono iscritto alla Lega dal ’94, e conosco Maroni da tanto tempo, spero sara’ dalla nostra parte. E poi, mi chiedo, se una donna totalmente velata mi entra in una scuola con un pacco di tritolo o un mitragliatore sotto il burqa e si fa esplodere? Troppo facile rispondere ‘non e’ mai successò, e chiudere la stalla quando i buoi sono scappati”.

ANSA

Annunci

Pubblicato da

diarioelettorale

Webmaster, divulgatore e commentatore non compulsivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...