Como, la “movida” si infiamma: insulti e sfottò al citofono del sindaco

Insulti ed anche qualche sfottò. In piena notte. Bersaglio il sindaco di Como Stefano Bruni che ieri ha denunciato pubblicamente questo episodio, direttamente collegato all’ordinanza anti-rumore da lui stesso firmata qualche mese fa. Il primo cittadino ha rivelato che non solo a lui – al citofono – è successo questo. Le intemperanze notturne dei ragazzi hannlo riguardato anche altri residenti della zona, ora come ad inizio estate sul piede di guerra verso i clienti di un locale in particolare.

Da Bruni, infine, anche la conferma che i controlli effettuati dalla polizia locale in questi mesi estivi hanno evidenziato alcune irregolarità. In particolare in quattro bar del centro che adesso rischiano una sanzione amministrativa e non solo: anche la chiusura anticipata del locale per non aver rispettato le direttive dell’ordinanza di Bruni sulla cosidetta movida notturna.

da ciaocomo.it

Annunci

Pubblicato da

diarioelettorale

Webmaster, divulgatore e commentatore non compulsivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...