Verona, prima multa antidisturbo, cento euro a 23enne per musica alta

La polizia municipale di Verona ha multato un 23enne per la violazione all’ordinanza comunale del 24 febbraio, che vieta il disturbo e la lesione della civile convivenza all’interno dei condomini. I vigili sono intervenuti su richiesta dei vicini, che avevano segnalato rumori: all’interno dell’appartamento un giovane veronese con cinque amici ascoltava musica ad altissimo volume. Gli è stata notificata una sanzione di 100 euro.

La multa è stata verbalizzata la notte scorsa: la Polizia municipale di Verona ha sanzionato un 23enne abitante in un condominio per la violazioneall’ordinanza del sindaco Flavio Tosi del 24 febbraio scorso, che vieta il disturbo e la lesione della civile convivenza all’interno dei condomini. Gli agenti sono intervenuti su richiesta dei vicini, che avevano segnalato rumori e disturbo, fatto che la Polizia municipale ha effettivamente verificato, visto che ha dovuto suonare il campanello una cinquantina di volte prima che qualcuno si decidesse ad aprire la porta.

All’interno dell’appartamento sei giovani italiani e una musica ad altissimo volume. All’occupante dell’appartamento, un veronese, è stato notificata la sanzione di 100 euro prevista in questi casi per la prima infrazione e i suoi cinque amici sono stati identificati. L’ordinanza anti-rumore prevede che la sanzione diventi più pesante in caso di recidiva: 250 la seconda volta e 450 la terza.

da TGCOM

Annunci